mundo mais vídeos indianpornvideos.pro boneco negro desenho
kabine das novimhas indianxxxvideo.pro ver fiume de sexo
sexso bom tubxporn.online as bucetas mais carnudas
video pornos reais mobileturkishporn.mobi filmes porno de estupros
tatuagens femininas sexys xhamstergo.com gangbang 2021
gostosa na cozinha turkishporn.pro filme de sexo red tube
sex gay brasil hindisexmovies.pro vídeo de mulher e homem fazendo sexo
filme porno de loiras letmejerk.fun porno irma com irmao
homem transando com outro homem gotporn.website katarina porno
commandofilmes rushporn.online panictes
xvideos de monica santiago drtuber.online mulher pelada deitada
pornolegendado redwap.website sexo lésbicas amadoras
cam 4 brasil mulheres assbigandpussy.com pornjo
contos eroticos comfotos hdporn.tech familia comendo desenho
boneca amadora netporn.online alerquina hentai
Rete Sociale | Maltrattamenti sui minori in una casa famiglia, il sindaco: “Aumenterò i controlli”. Per ora nessuno è intervenuto
17093
single,single-post,postid-17093,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.2,vc_responsive

19 apr Maltrattamenti sui minori in una casa famiglia, il sindaco: “Aumenterò i controlli”. Per ora nessuno è intervenuto

Nel servizio di Matteo Viviani abbiamo raccontato di urla, schiaffi e scarsa igiene a cui sarebbero stati sottoposti i bambini della struttura “Il Sorriso”

“Aumenterò i controlli nella casa famiglia ‘Il Sorriso’ per verificare come stanno esattamente le cose”. A parlare è il sindaco di Montiano, Fabio Molari, che abbiamo chiamato dopo la messa in onda del nostro servizio di domenica. La Iena Matteo Viviani, raccogliendo la testimonianza di Marcello, uno dei ragazzi ospiti della struttura, e esaminando le ispezioni ai locali effettuate dalla Procura, ha mostrato foto e registrazioni sulla situazione di scarsa igiene e, soprattutto, di maltrattamenti, tra urla e schiaffi, in cui i minori avrebbero vissuto nella casa famiglia gestita da Manuela e Pietro in provincia di Cesena.

“Io non sono un giudice. C’è già una denuncia e starà alla magistratura esprimersi”, si difende il sindaco quando gli chiediamo perché non è ancora intervenuto. I responsabili della struttura, infatti, sono stati rinviati a giudizio per i maltrattamenti verso i minori. Gli facciamo presente che, in attesa di una sentenza, sarebbe importante sospendere l’attività a tutela dei minori. “Come cultura personale, prima di far del male alle persone voglio stare molto attento”, replica. Altrettanto importante però è non fare male a dei bambini. E per ora, sono parole del sindaco, “nulla è cambiato”.

“La pubblica amministrazione, e in particolare il sindaco, potrebbe e dovrebbe revocare l’autorizzazione della struttura ad esercitare”, sostiene sempre al telefono l’avvocato di Marcello, Catia Pichierri. “Se al Comune viene segnalata una situazione del genere, il sindaco non deve aspettare l’esito del giudizio della magistratura per revocare l’autorizzazione. Ammaggior ragione perché il padre affidatario era stato già condannato nel 2006 per violenza privata aggravata. Di fronte all’inerzia del sindaco, mi auguro che intervenga almeno la Procura con una richiesta di sequestro preventiva della struttura in attesa di una sentenza”. Noi speriamo che qualcuno intervenga, al più presto. Come sempre, vi terremo aggiornati.

Guarda qui il servizio di Matteo Viviani sulla casa famiglia “Il Sorriso”.

 

TORNA INDIETRO 



vip porn full hard cum old indain sex hot