Rete Sociale | MINORI LADISPOLI, RETE SOCIALE: SOFIA E’ TORNATA A CASA (DIRE)
17454
single,single-post,postid-17454,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.2,vc_responsive

10 dic MINORI LADISPOLI, RETE SOCIALE: SOFIA E’ TORNATA A CASA (DIRE)

MINORI SOTTRATTI ALLE FAMIGLIE
La bambina di 12 anni era stata mandata in una casa famiglia a giugno. Il tribunale l’ha “liberata”.

Roma 6 dic. – “Sofia è ritornata a casa”. E’ con immensa gioia che lo comunicano il senatore Lucion Malan e l’avv. Catia Pichierri, rispettivamente presidente e responsabile dell’ufficio legislativo dell’associazione Rete Sociale. Sofia (nome di fantasia) viveva a Ladispoli ed era stata allontanata dalla madre a fine giugno, un provvedimento scattato perché aveva la pediculosi ed era stata assente da scuola per 27 giorni. Il 27 luglio c’era stata una manifestazione a Roma presso il ministero della Giustizia e una a Sofia, in Bulgaria, in favore della minore, che ha doppia cittadinanza.

Per saperne di più guarda qui  l’articolo completo.

TORNA INDIETRO